L’angioletto…

L’angioletto. In San Pietro, tomba di Gregorio XIII mi pare… E questo angioletto non è assolutamente impudico? Non invoglierebbe un qualsiasi pedofilo ad un qualche pensiero? San Pietro: il regno del Male. L’ignoranza ci racconta che il Male è personificato da un solo soggetto. Così abbiamo il diavolo o satana che sia. Invece la realtà è che il Male ha mille tentacoli e , a parer mio, la sede principale del Male nel Mondo è proprio in Vaticano. La realtà tangibile del  Male è proprio la Chiesa Cattolica in Vaticano. Dove si creano le basi quanto astruse come geniali  per fare stare in piedi, per esempio,  la panzana colossale dell’altare di san Pietro …proprio sopra la tomba di Simon Pietro Bariona… Trovata ..proprio lì e così han pensato di creare quell’apoteosi della lussuria temporale che è la cattedrale di San Pietro che intimidisce chiunque per la sua imponenza e maestosità. Della serie ” Mò ti facciamo vedere noi chi siamo!”. Popolo Bue sottomettiti. E così è dai secoli dei Secoli.

Lì c’è tutto fuorchè il Pensiero di  Gesù Cristo. Che non si può rivoltare nella tomba perchè, per sua fortuna, è risorto. Aveva già visto di cosa erano capaci i predecessori di coloro i quali se ne stanno e sono stati in Vaticano! “Padre perdonali perchè non sanno quello che fanno”. Il Vaticano: Il miglior marketing del mondo. Le migliori panzane e le peggiori depravazioni celate dal velo della sacralità. Come han sempre detto i Gesuiti  nel Seicento: ” Nisi caste tamen caute”. Se non castamente, almeno cautamente” . Parole sante direi. Adesso abbiamo un bel papa gesuita. sempre ah hoc: adatto al tempo. Scelto con una maestria che rasenta la perfezione. Solo il vero genio del male riesce ad architettare un apparato così raffinato e a mantenerlo in piedi per migliaia d’anni senza che trapeli nulla ( se non quando deve trapelare:..) di  tutte le panzane: dalla bontà dei papi (feroci, depravati, avidi per la maggior parte. quelli buoni pochi, con vita breve e messi in cattedra per bisogno e per breve tempo..considerati in fondo degli emeriti coglioni), alla morale santa, alla correttezza, alla generosità e tante altre che nascondono l’esatto opposto. Come s’ha da fare per mantenere il popolo sottomesso, intimorito e il potere temporale intatto. Le strutture paranoiche dei discorsi dei quali non si può dubitare: dall’innocua tomba di San Pietro alla verginità della Madonna creata ad hoc da un branco di pedofili, porci terrorizzati dalla nostra superiorità intellettuale. Dei geni del Male che  operano con il potere infinito della Volontà.

Bè questo puttino/angioletto, con le sue morbine tettine appena, appena accennate in quella carne morbida e rosea ..sullo sfondo l’enorme altare di San Pietro…la perversa spiritualità della carne o la carnalità dello Spirito che , violentando giovani bei bambinetti quasi degli angioletti , rimane, in fondo, sempre in un ambito di purezza e sacralità visto che , come piccoli giovani arrostini, i puttini erano illibati e minorenni. Santa pace! Che meraviglia questa madre Chiesa che tutto accoglie! Ecco mi ha fatto proprio pensare a questo a quanta violenza a quante giustificazioni a quanto dolore, distruzione e morte ha sempre portato con sè e veramente poca pace se non con tante parole e basta. Ma queste sono cose che io racconto così, in modo naïf ma che sono state scritte e riscritte e narrate da Giordano Bruno a Martin Lutero  per arrivare fino ad oggi con tanti autori, racconti, denunce ma il Potere del Male nella nostra epoca è ormai installato in modo inestirpabile e  noi siamo completamente assoggettati.