Ieri sera. Calasso.

Ieri sera. Calasso.

Ieri sera ho ascoltato Calasso. Roberto Calasso. Edizioni Adelphi. Autore di vari libri e dell’ultimo che andrò ad acquistare. Ha detto una cosa che non sapevo. Ha fatto quelli che io ritengo i links, i collegamenti essenziali per capire la trama e l’ordito di tutto e  ha confermato, con un esempio preciso, ciò  che racconta anche Jaron Lanier nel suo libro “La dignità ai tempi di internet”-  edizioni  Il Saggiatore.

Ieri sera. Calasso ha colto la contemporaneità della stessa frase con significati completamente diversi. Prima usata in senso negativo /dispregiativo e solo dopo un giorno ( o meno!) è stata usata da Trump in senso positivo. Stessi termini “rigirati” in senso opposto. Cosa passa a Noi? Il senso negativo viene celato ma è l’unico che agisce. L’agire indisturbato della manipolazione totale. Questo ha sottolineato Calasso e Fazio, ovviamente, non ha capito nulla perchè non può e non deve capire.  Un messaggio molto chiaro e tremendo.

Nessuno comprende perchè siamo dipendenti e questi hanno il potere assoluto e noi non siamo assolutamente consapevoli.

Ieri sera. Calasso.    Sono in pochissimi e per il Mondo fanno ben poco. Credo che pensino che hanno già fatto tanto:  ci hanno resi connessi. Possono fare tutto nel bene e nel male. lanier racconta altro e ci esorta dal diffidare del tranello totale che su internet è tutto gratuito.  Fossi savonarola direi : strumento satanico. Tutto è volato nel giro di poche ora e le stesse parole sono state usate cambiandone il senso. Tutto, nel giro di un secondo, può essere cambiato e in quel secondo persone distrutte da altre e nessuno se ne accorge. Perchè nessuno se ne accorge: perchè siamo sempre tutti connessi. Perchè la gente passa il tempo a farsi selfi o a guardare quelli degli altri e solo una bella esplosione sotto il culo farebbe alzare la testa dal proprio smartphone.

Ieri sera. Calasso. Finalmente un pensante. Avrei voluto che continuasse, ci spiegasse il suo punto di vista. Qualcuno avrebbe ascoltato. Magari. Mi sarebbe piaciuto sapere dove ha trovato le due notizie così circostanziate riguardo il linguaggio usato. Queste sono cose fondamentali per comprendere le linee di come si svolgono e si svolgeranno le cose.

Ieri sera. Calasso ha terminato subito. Renzi con il suo concione, Jovanotti con la sua intelligenza pulita  (infatti gli è piaciuto il libro) sono stati protagonisti innocui. Calasso, avesse usato un linguaggio più semplice sarebbe stato un nuovo Cartesio.

Ieri sera. Calasso. E così, oggi, arrivo a Cartesio che, con il suo Discorso sul Metodo, proponeva al popolo bue di affrancarsi dalla sottomissione per arrivare alla gestione del pensiero ( scrisse in francese e non in latino –  nonostante gli studi a La Flechè- scuola gesuita di altissimo livello, post controriforma..ma non mi dilungo). Infatti i gesuiti con quell’intelligenza sopraffina che da sempre li contraddistingue, videro il pericolo e gli misero di fronte quel Padre Bourdain, Si sfinirono e trovarono stà divisione tra Corpo e Anima e lo Spirito se lo tennero stretto. Poi decisero di chiedere un piccolo favore a Cristina di Svezia, fresca fresca di conversione, consigliando Descartes come ideale istruttore per ampliare la sua conoscenza. Fu così che, se ben ricordo in soli 6 mesi, il povero Renato non proprio in perfetta salute, per il rigore del clima e per le alzate mattutine che gli erano imposte dalla Regina, se ne andò all’altro mondo senza recare più alcun disturbo.  Oggi è lo stesso.  Con ben altre velocità si riesce a eliminare chi infastidisce il sistema. Meglio un pensiero poco comprensibile, quasi astruso, messo lì per caso e lasciare il posto ad altro. Tanto siamo Corpo e Anima. Lo Spirito è in possesso di Altri.

Così come fu ed è ancora adesso. La nuova religione è esattamente la stessa cosa.

La Pace sia con Voi  e con il Tuo Spirito. La Connessione sia con Voi e con il Tuo Server.