Ancora fiori.

http://it.blurb.com/bookstore/detail/8477294

Questo qui sopra sarebbe il link per andare a vedere la nuova versione del librino con i miei ultimi collage di fiori.

Il senso del fiore, la bellezza fugace che ci dona quando posiamo lo sguardo su una corolla appena dischiusa, la leggerezza della carta velina e la quasi impalpabilità del petalo mi hanno ispirato e stimolato nel cercare di accordare queste sottili raffinatezze nei collages . Taglio dopo taglio, strato dopo strato ho cercato il senso del fiore. Il colore, la forma e lo spazio che occupano dentro i nostri occhi. La sfumatura conduce all’immagine del loro profumo. Ho scoperto come sia essenziale apprendere la pazienza e l’accoglienza, per riuscire ad avvicinare la loro delicata e potente bellezza. Per conoscere un fiore e comprendere come “tradurlo” con le carte ci vuole tempo, conoscenza e attesa. E’ un processo che fa part di un percorso di consapevolezza e poi, ogni volta è una sorpresa: le carte e i colori si permettono sempre un margine di libertà e capita che risolvano il quadro indipendentemente dalla mia volontà.

 
The flower’s meaning, the fleeting short lived beauty it shows when we gaze upon a newly disclosed corolla, the ethereal nature of tissue paper along with the petals’ nigh impalpability, were all inspirations and motivations for me to try to tune all these subtle refinements into fine collages. Cut after cut, layer after layer, I looked for the flower’s meaning.  The colour, shape and space they fill within our eyes. The nuance that leads to the image of their fragrance. I discovered how learning patience and generosity is essential when approaching their delicate yet powerful beauty. Getting to know a flower and understanding just how to translate this by paper requires time, comprehension and endurance. This is a process which is part of a path to awareness, and yet, every time it is a surprise: papers and colours always indulge in a degree of freedom and can even unravel the painting regardless of my own will.