Il saggio.

Piegandosi si conserva,
curvandosi si raddrizza,
svuotandosi si riempie,
cedendo si rinnova,
dirigendosi al poco, ottiene,
desiderando il molto, fallisce.
Il saggio si mantiene nell’Uno
e così diviene modello a tutto il mondo.
Non mettendosi in mostra, illumina;
non imponendo il suo valore, risplende;
non incensandosi, ha merito;
non esaltandosi, dura a lungo;
non contendendo con nessuno,
nessuno al mondo lo guerreggia.
Quel che gli antichi ripetevano:
‘Piegandoci ci si conserva’,
non era vano.
L’uomo saggio ha tutto in sé.
Tao Te Ching.