Bistrattato…bruciato vivo!

Bistrattato dalla Chiesa…bruciato vivo!

I bambini si portano dentro una magia naturale, che a poco a poco, crescendo, sono costretti a distruggere ed allora cominciano a pregare: la santissima Trinità, i santi, la Madonna, una grande Madonna azzurra con gli ori e gli incensi. Dobbiamo imparare a respirare e riscoprire gli alberi, le pietre, gli animali e tutta la macchina della Terra: hanno un respiro interno, come noi. Hanno ossa, vene, carne, come noi.
Giordano Bruno 

Bistrattato…bruciato vivo! Perchè scriveva queste cose. Che pensieri impuri! Non ho parole. E’ proprio vero che il Male trionfa sempre, si traveste  e riesce a distruggere il Bene. La Chiesa è simbolo del Male e del Potere Temporale assoluto.  La Chiesa non si ferma di fronte a nulla. Odia la povertà che tanto sembra soccorrere:  le serve come travestimento per mascherare la profonda cupidigia.

Proprio oggi riporta un trafiletto del Corriere della Sera:

PARIGI Emmanuel Macron andrà in udienza da papa Francesco martedì in occasione di una visita ufficiale alla Città del Vaticano, durante la quale verranno affrontati i temi dei migranti, del clima e della laicità. Inoltre il presidente francese riceverà il titolo di «protocanonico onorario» della basilica di San Giovanni in Laterano, che spetta ai capi di Stato francesi in qualità di eredi dei re di Francia. L’ultimo presidente ad andare in Laterano fu Nicolas Sarkozy nel 2007, che rinnovò la tradizione rispettata da Charles de Gaulle, Valery Giscard d’Estaing e Jacques Chirac. Georges Pompidou, François Mitterrand e François Hollande invece preferirono rinunciare per sottolineare il loro rispetto della laicità dello Stato. In un discusso discorso pronunciato il 9 aprile scorso, Macron ha parlato di un «legame rovinato», da riparare, tra Stato francese e Chiesa cattolica, suscitando le proteste dei difensori della laicità. Il presidente francese vuole al contrario riconoscere e valorizzare il ruolo delle religioni nella società. Macron, che sarà accompagnato dalla moglie Brigitte, non ha previsto incontri con esponenti del governo italiano perché «si tratta di una visita in Vaticano, non in Italia — precisano fonti dell’Eliseo — e si è appena svolto all’Eliseo il vertice con il premier italiano Giuseppe Conte». Tuttavia Macron visiterà la Comunità di Sant’Egidio fondata da Andrea Riccardi, molto impegnata nell’aiuto ai migranti. La Comunità ha organizzato corridoi umanitari per accogliere in Francia rifugiati siriani provenienti dal Libano, ed è molto presente in Africa e in Medio Oriente.

Bistrattato dalla Chiesa…bruciato vivo!
Ho evidenziato alcuni punti per me emblematici. Per la Chiesa Cattolica il Presidente francese è erede del Re di Francia!! Non ho parole! Come dire che la Chiesa, nella sua infinita democraticità non ha mai riconosciuto la Rivoluzione Francese.
Da un altro punto di vista: il Vaticano ha molte più possibilità di mediazione e comunicazione e può creare un legame di collaborazione tra Francia e Italia per quel che riguarda l’immigrazione. Ovviamente con tutto ciò che gli conviene come sempre. Purtroppo – sarà sempre stata anche una manipolazione Vaticana – ben consapevole dello “Lo Spaccio della bestia Trionfante”( libro di Giordano Bruno),  un’unità d’intenti consapevole, onesta, laica, italiana non c’è mai stata.
Mi viene un pò da ridere immaginando questa pseudo incoronazione silenziosa del re di Francia. Chissà come sarà pomposo e insuperbito lui ! Con la sua reginetta vecchietta al fianco…che fa apparire tutto un pò grottesco.
Il Mondo va così. I poteri sono spartiti così.
Il grande Risiko prosegue.
Aspettiamo il prossimo tiro di dadi.