Mollare tutto.

Non appena molli tutto,
in quello stesso istante sorge
la consapevolezza che l’amore è tutto.
Adjashanti

Ecco, buongiorno. Questa mattina ho trovato questa frase. Mollare tutto. lasciare andare la prosopopea noiosissima del dispiacere di ieri, dove pontificavo saggezze e altro forme egoiche che oggi trovo ridicole. Ma ognuno di noi ha i suoi passaggi e se si ritorna al momento presente, ogni volta il passato è andato e dobbiamo consegnarli le negatività, non le gioie!

Svegliarsi e dire a se stessi: oggi mi voglio più bene di ieri. Oggi apprezzo di più ciò che mi viene offerto. Oggi voglio vedere tutto “rosa”. C’è sempre un pò di “rosa” anche nel “nero”: cerco il rosa! Mi fa bene!

Leggerezza, lasciare andare, questo è Amore, amore e rispetto per se stessi.  Ovviamente tutto ciò non significa un “machissenefrega!”.

Significa vivere nel presente, significa guardare il cielo un momento e ricordarci che siamo come formichine in un universo sconfinato intorno a noi, significa che i nostri pensieri – spesso troppo importanti –  sono come le nuvole: passano, cambiano.

Non è una meraviglia? Non è la libertà che aneliamo? Siamo noi, troppo spesso, prigionieri di noi stessi!

L’immagine è quella che ho trovato di Adjashanti, personaggio che non conoscevo. Mi piaceva la frase, resto dell’idea che, comunque, i soli maestri che abbiamo siamo noi stessi. poi se decidiamo di seguire qualcuno per qualche tempo, per apprendere qualcosa bene ma aborro le sette, tutto ciò che, prima o poi ti impone un dogma, uno stile di vita, un modo di pensare. Tutto ciò è solo volontà di controllo e potere occulto, tutto ciò non è Mai Amore, mai leggerezza e gioia.

La gioia, la bellezza di svegliarsi e ringraziare per  la giornata che ci aspetta, comunque essa sia: questa è la cosa più bella, questo è il vero lusso!

Un grande abbraccio che fa sempre bene al cuore e riscalda l’animo.

 

4 risposte a "Mollare tutto."

    1. auacollage ha detto:

      Ma grazie. Sai che sto leggendo “ quoi? L’éternité”. Mi mancava.
      Proprio sul mollare la presa ho letto ieri una frase di Handke che citava Meister Eckhart “ nessuno si è lasciato a tal punto, da non potersil lasciare ancora di piú”.
      Buona domenica rosa🤗🤗🤗in attesa della primavera fuori coltiviamo quella che abbiamo dentro.💕💕💕

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...