Weil.

“Noi dobbiamo amare Dio attraverso tutte le cose
buone e cattive, indistintamente. Finché lo amiamo
nelle cose buone, ci illudiamo soltanto di amarlo;
in realtà amiamo qualcosa di terreno
a cui diamo il nome di Dio.
Non dobbiamo tentare di trasformare il male in bene,
cercando dei compensi o delle giustificazioni al male.
Dobbiamo amare Dio attraverso il male
che c’è nel mondo, unicamente perché
tutto quel che avviene è reale e dietro ogni realtà si trova Dio.”

Simone Weil.

Profondità , a volte infinita. Uno come Andrè Gide, la definì “la santa degli esclusi” . Forse la sua santa perchè fu uno dei tanti che viveva male con se stesso, sempre in fuga dalla profondità e dalla conoscenza di sè che riconosceva solo come dolore. Questo è il mio parere.  Si ritrova nella Weil un senso così profondo, si ritrova la semplicità del radicamento dello Spirito nella realtà quotidiana. Come è. Senza nessun volo pindarico che, al di là dell’esperienza mistica personale e silenziosa che uno può sperimentare, è solo  e sempre giustificazione di qualcosa e per qualcosa che non riusciamo a comprendere o pensare. Anche la poesia è tangibile quando ci arriva al cuore.

Sto leggendo i Testi antichi del Buddha. Ritrovi un cristianesimo interiore dove il prossimo è sempre preso in considerazione e la crescita interiore personale porta all’Amore universale.

Sono tornata da un breve ritiro, come al solito il primo dell’anno. sto lavorando sulla proliferazione mentale e sul giudizio. Senza troppi libri e teorie : lavorare con la mente – altrettanto faticoso che lavorare con le mani, se non di più – porta il risultato con consapevolezza, pazienza, dolcezza proseguo.  Poca proliferazione, poco giudizio rendono il cuore, la vita, più leggere. Un passo avanti un giorno , due indietro il giorno dopo ma si procede sempre.

Termino con un pensiero del Buddha:

“Se continuiamo a pensare a tutti i modi
in cui gli altri ci hanno tradito, deluso, ingannato
o fatto arrabbiare, il nostro cuore sarà per sempre pieno di odio.
Impariamo a lasciare andare, ad essere felici.”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...