La Parola.

Quando la mente è occupata con le sue proprie proiezioni,
non è andata al di là del pensiero, ha assunto soltanto
una nuova parte, una posa nuova; sotto quel mantello è ancora pensiero.

“Ma come si può andare al di là del pensiero?”
Non è questo il punto non vi pare?

Non si può andare al di là del pensiero, perchè l’ ”agente”,
l’autore dello sforzo, è il risultato del pensiero.
Nella scoperta del processo del pensiero, che è conoscenza dell’io,
la verità di ciò che è pone fine al processo del pensiero.
La verità di ciò che è non si trova in nessun libro, antico o moderno.
Quella che si trova è la parola, non la verità.
Krishnamurti.

 

Un altro punto di vista : è proprio grazie alla Parola, forse , che si può risalire alla Verità, proprio perchè la si osserva e si comprende. Tutto è necessario per capire che è completamente inutile.

Come il “momento presente”: il momento stesso stesso che lo osservi sei già nel passato , così con l’osservazione che ti porta “avanti o indietro”. Quindi il vivere il momento presente mi riporta al finale di una canzone Vajra che avevo postato tempo fa: “…Non c’è niente da fare, niente da forzare, niente da volere – e ogni cosa accade da sè.

Buona giornata

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...