Pensieri dell’aurora.

Pensieri dell’aurora.

Pensieri dell’aurora. Quelli così silenziosi che non li senti, si appiattano in un angolino e ti accompagnano  – mi spiace la rima – fino al mattino.

Sono uscita per vedere la Luna. Alla sua sinistra Orione, nella sua maestosa umiltà, l’accompagna.

Luci d’inverno si avvicinano.

La casa è quasi vuota. Non è facile sapere che questo Natale io non andrò a caccia di galaverna, pedalando tra i banchi di nebbia per tornare a scrivere davanti al camino. Non è facile. Sto nel presente, fiduciosa ma intimorita. Forse non ho fatto molto bene ad andarmene? D’altra parte tutto era così sempre più pesante. D’altra parte questa era una soluzione di chiusura troppo antica e usurata. Morivo piano. Qualcosa che non ero io. Volevo vestiti su misura, questa era diventata un’armatura. Qui, vedo le prigioni di anziani con la vecchia  casa da gestire.  Arrivano per forza per la perdita del tubo, per il cortile invaso dai calabroni.

Pensieri dell’aurora.

D’altra parte,  ho offerto l’aiuto al sindaco – restaurare “il salone”, la chiesa sconsacrata che era in uso per varie manifestazioni, tra le quali i pranzi mensili per il paese organizzati dalla vecchia pro loco, una festa per gli anziani, un momento di calore e chiacchiere, quando l’inverno, qui, si fa più faticoso che altrove: per chi non sa che c’è un letargo anche per l’anima.

Non l’ho mai più sentito. Non gli interessa o forse è solo un cretinetti che, come intuii dal tono della voce, gli anziani li disprezza un pò. Probabilmente perchè lui anziano non lo diverrà mai e nonostante le molte lauree il suo è solo un affollamento mentale di cognizioni,  ha un’anima avvolta nel cellophane.

Questa fu la famosa goccia che fa traboccare il vaso. Questa comunicazione portò la chiarezza della mia fatica a galla. Lo ringrazio.

Pensieri dell’aurora.

Sotto la Luna di ottobre la betulla è illuminata e la casa è serena. Verrà una famiglia nascente e tante cose si rinnoveranno.

Ritroverò questa luce di silenzio in altri luoghi. Per qualche ragione so che saranno più belli. Quando stavo in Brianza, andavo a cercare la Luna tra i rami del cedro, si aprivano colline davanti ai miei occhi ma correvo via e avevo, sempre, il cuore che batteva troppo forte per accorgermi di cosa avevo intorno, di cosa c’era dentro o se dentro ci fosse qualcosa.

Scrivere per ricordare quante volte abbiamo visto le stagioni passare e non ci siamo accorti.

E’ la seconda volta che svuoto questa casa. La prima fu per la morte di mio padre. Cinquecento metri quadrati di vita, di roba. Ci pensavo ieri.

Questa vita che scorre.

 

Non so cosa sia quella lucina azzurra sotto la luna. La foto è senza flash, sarà un riflesso dell’obiettivo del cellulare. Qui sotto Orione e la betulla (con flash quest’ultima).

Pensieri dell’aurora.

12 risposte a "Pensieri dell’aurora."

    1. auacollage ha detto:

      Ho apPena terminato la seduta mattutina. Ho ascoltato Corrado Pensa, mio maestro, riguardo l’accettazione. Spengo e sento il suono di un messaggio… e sei tu con queste parole che mi onorano e comprendono. Tu non sai che dono , che bellezza mi hai regalato per iniziare questa giornata. Ti abbraccio. Percorsi faticosi e coraggiosi che permettono la gioia. Meraviglioso che tu comprenda così profondamente come hai scritto.🙏🙏🙏🌹🌹🌹❣️❣️❣️❣️

      Piace a 1 persona

      1. astrorientamenti ha detto:

        Grazie,
        sei molto gentile ❤
        devo dire che oggi, solo oggi, (ma sono certa, immagino come te, che il caso non esiste) ho letto la tua biografia che mi ha molto colpita,
        una vita coraggiosa, alla ricerca
        delle origini della tua anima,
        probabilmente non capita,
        probabilmente, non dico ostacolata,
        ma lasciata sola in questo tuo percorso.
        Condivido i tuoi pensieri, le tue ansie,
        la tua certezza di qualcosa che va oltre.
        Avevo già intuito la tua sensibilità ma oggi, leggendoti, ne ho avuto la conferma 🙂
        un bell'incontro, sicuramente
        ciao, una serena giornata 🙂 🙂
        Monica

        Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...